en-ITAMIL ESERCITO LE PRIME VITTORIE GIUDIZIARIE DEL SINDACATO

04/08/2021

Sindacato ITAMIL Esercito: In arrivo le prime vittorie giudiziarie.

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria - Catanzaro, con Ordinanza cautelare del 29 luglio scorso, ha accolto le tesi difensive dell'Avv. Battista Barberio, del Foro di Cosenza, legale del Sindacato, in ordine alle vicende che hanno coinvolto personale in servizio nei ruoli dell'Esercito Italiano.

La vicenda trae spunto dal mancato riconoscimento dei benefici connessi alla L. 104/1992, dovuto alla presenza di ulteriori familiari conviventi con la persona che necessita assistenza. Il Collegio giudicante ha ritenuto fondate le censure mosse dal nostro legale, rilevando che "a seguito della novella di cui alla legge nr. 183 del 2010, è stata eliminata dall'art. 33 della legge nr. 104 del 1992 la previsione dei requisiti della continuità ed esclusività dell'assistenza: tali requisiti, pertanto, non possono più essere pretesi dall'Amministrazione come presupposto per la concessione dei benefici di cui al citato art. 33, e dunque gli unici parametri entro i quali l'Amministrazione deve valutare se concedere o meno il trasferimento presso la sede di servizio sono da un lato le proprie esigenze organizzative ed operative [da provare rigorosamente], e dall'altro l'effettiva necessità del beneficio, al fine di impedire un suo uso strumentale".

Il Tribunale ha quindi ordinato al Ministero della Difesa di riesaminare la posizione del ricorrente alla luce dei motivi di ricorso nonché dell'indirizzo interpretativo reso nell'ordinanza. Auspichiamo che il Ministero possa far propri questi principi anche in futuro, a tutela delle legittime aspettative degli appartenenti al corpo.