en-Salute: Itamil Esercito - PEFO trasmessa la pec al Capo di Stato Maggiore dell'Esercito

25/03/2022

Organizzazione Sindacale Itamil Esercito Segreteria Generale

 
Al Signor Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Gen.C.A. Pietro Serino
Oggetto: PEFO
Signor Comandante;
Il Sindacato Itamil Esercito letto le disposizioni relative alle prove fisiche rende noto quanto segue:
Il Covid, e il conseguente lockdown, hanno costretto le persone in casa, impedendo a tutti di svolgere le consuete attività fisiche sia quelle amatoriali e in alcuni casi anche quelle agonistiche.
La ripresa dell'attività fisica è certamente un segnale di ritorno alla normalità tuttavia, non sono pochi i dubbi per chi si trova a voler riprendere gli allenamenti dopo la malattia o lunghi periodi di inattivita'.
In effetti, l'attività sportiva in seguito al Covid può avere delle criticità da non sottovalutare.
Ad esempio coloro che hanno subito i sintomi più o meno gravi della malattia potrebbero vedere alterate le loro prestazioni sportive o, nel peggiore dei casi, trovarsi a correre seri rischi per la salute.
Stessa casistica anche a coloro che per due anni non hanno svolto alcuna attività' fisica.
Secondo le linee guida della medicina sportiva per il post-Covid, sarebbe opportuno sostenere una ripresa graduale delle attivita' fisiche per il 2022.
Pertanto diffidiamo l'amministrazione a riprendere le perfo valutative a tutela della salute dei tesserati del Sindacato Itamil Esercito.

Laddove le attivita' agonistiche delle pefo "valutative" dovessero recare danni fisici e alla salute dei nostri tesserati fino a compromettere la vita stessa, riterremmo responsabili l'amministrazione e il datore di lavoro in quanto non hanno previsto le necessarie azioni di tutela fisica e della salute attraverso una ripresa graduale delle prove fisiche.

 
Roma 22/3/2022


Con osservanza;
Il Segretario Generale Girolamo Foti