en-SINDACATO ITAMIL ESERCITO: IL TAR LAZIO ACCOGLIE IL RICORSO PER LA SOSPENSIVA DELL' ATTIVITA' LAVORATIVA

14/02/2022

COMUNICATO LAVORO: IL SINDACATO MILITARE ITAMIL DICHIARA SODDISFAZIONE PER IL PRIMO PASSO RAGGIUNTO CON IL DECRETO DEL TAR LAZIO CHE ACCOGLIE FINO ALLA PROSSIMA UDIENZA DEL 16 MARZO 2022 LA RICHIESTA DI ANNULLARE IL PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE DALL' ATTIVITÀ LAVORATIVA E DI ESSERE RIAMMESSI IN SERVIZIO CON IL PAGAMENTO DELLO STIPENDIO.

 
Regalo di San Valentino del TAR Lazio 1^ Sezione bis che accoglie le istanze dei ricorrenti iscritti a ITAMIL e difesi dall'avvocato Giulia MONTE, per l'annullamento dei provvedimenti di sospensione dall'attività lavorativa che erano stati emanati dai rispettivi comandanti di corpo o datori di lavoro, in virtù della circolare dello Stato Maggiore Difesa che disciplinava quanto deciso dal governo con il Decreto Legge n. 172, successivamente convertito in legge con largo voto di maggioranza. Al riguardo ricordiamo che ITAMIL aveva inviato ai gruppi parlamentari della Camera una scheda tecnico normativa per richiedere una revisione della norma così penalizzante nei confronti del personale militare. La richiesta è rimasta inascoltata ed è stata solo ripresa dall'Onorevole DEIDDA. La scheda elaborata in ambito ITAMIL, ha costituito la base di partenza per il ricorso presentato dallo studio legale Monte che ha ottenuto l'odierno primo accoglimento dal TAR del Lazio. Attendiamo fiduciosi, dicono fonti interne di ITAMIL, la trattazione della tematica in sede collegiale da parte del TAR che è stata fissata per il 16 marzo 2022. Lo studio legale notificherà il decreto del TAR Lazio al Ministero della Difesa e agli Enti dei ricorrenti per dare tempestiva esecuzione allo stesso.


CON ITAMIL NESSUNO DEVE RIMANERE INDIETRO.