COMITATI REGIONALI

ORGANIZZAZIONE REGIONALE

Sono organi territoriali:

I. l' Assemblea Regionale;

II. il Consiglio Direttivo Regionale.

Assemblea Regionale

L'Assemblea Regionale è costituita degli iscritti al Sindacato ITAMIL ed è il massimoorgano deliberante a livello regionale.

Essa viene convocata in modalità congressualeordinaria ogni anno dal Comitato dell'Esecutivo Regionale ed in via straordinaria surichiesta dei 2/3 del Consiglio Direttivo Regionale o dai 2/3 dei Comitati di base presenti alivello regionale.

L'Assemblea ha il compito di:

- definire gli orientamenti generali di natura organizzativo-sindacale ai quali tutte lestrutture a livello regionale e periferico devono uniformarsi;

- avviare la proclamazione degli eletti del Direttivo Regionale;

- eleggere in via definitiva su proposta del Direttivo Nazionale il Comitato Esecutivo Regionale.

L'Assemblea Regionale, inoltre:

- esercita, con mozione approvata dai 2/3 dei votanti, il potere della sfiducia alDirettivo Regionale;

- può essere convocata nel capoluogo della Regione ove è presente il Sindacato oppure attraverso una VTC sulla base delle indicazioni e delle modalità fornite dal Direttivo Nazionale

tenendo conto del principio del contenimento delle spese.

Comitato Regionale

Il Comitato Regionale è presieduto dal Presidente Regionale.

Il Comitato Regionale è il massimo organo amministrativo del Sindacato a livello territoriale e vienedemocraticamente rinnovato a maggioranza dai tesserati ogni cinque anni con una lista opiù liste costituite da un minimo di 3 delegati ad un massimo di 7 delegati, disciplinati dalregolamento elettorale che verrà scritto dal primo Comitato Esecutivo Nazionale ed approvato dalla prima Assemblea Nazionale dei soci.

Il Comitato Regionale è l'organo amministrativo di ITAMIL nell'ambito delle decisioni assunte dall'Assemblea Nazionale e da quelle regionali.

Al momento della proclamazione della lista che ha ottenuto più consensi con il voto di tuttigli iscritti, la lista provvederà alla votazione dei vari dirigenti attraverso il voto segreto e lasuccessiva proclamazione degli eletti.

Il Comitato Regionale è composto dal:

- Presidente regionale;

- Vice Presidente regionale;

- Segretario regionale;

- Vice Segretario regionale;

- Segretario amministrativo;

- Coordinatore regionale;

- Vice Coordinatore regionale.

Funzioni.

Compete al Comitato Regionale assicurare la tempestiva verifica dellelinee di iniziativa e di azione di ITAMIL, nonché il coordinamento delle strutture organizzative.

Esso è parte integrante ed operativa del Comitato dell'Esecutivo Regionale ed elegge dal suo interno i membri della Segreteria Regionale (Segretario regionale,Vice Segretario regionale, Coordinatore regionale, Vice Coordinatore regionale) a cui partecipa didiritto il Presidente regionale.

Deve dotarsi di un indirizzo di posta elettronica personalizzato (ad esempiocomitatoregione.....itamil@gmail.com) e di un indirizzo di posta elettronica certificata.

Esecutivo Regionale

L'Esecutivo regionale è presieduto dal Presidente Regionale.

Esso è composto dal: Presidente regionale, Vice Presidente regionale, Segretario regionale,

Vice Segretario regionale, Segretario amministrativo, Coordinatore regionale, Vice

Coordinatore e da tutti i Presidenti delle sezioni e dai rispettivi Segretari.

Può essere convocato dalla Segreteria Regionale in via ordinaria di norma una volta al mese ed in via straordinaria ogni qual volta la sua convocazione sia richiesta da 2/3 dei suoi membri.

Sono compiti del Comitato Esecutivo Regionale:

- deliberare sulle attività generali del Sindacato;

- nominare il Presidente e il Vice Presidente dei dipartimenti tematici regionali;

- approvare il regolamento congressuale ed elettivo per rinnovo delle cariche regionali ed il programma, le iniziative e linee guida del Sindacato;

- stipulare convenzioni a livello regionale;

- realizzare il sito internet regionale, le pagine sui social ed i gruppi Skype, WhatsApp e Telegram, autorizzarli e monitorarli ed eventualmente eleva resanzioni in caso di mancato rispetto dei principi statutari segnalati dal Direttivo Nazionale.

Segreteria Regionale

La Segreteria è presieduta dal Segretario Regionale.

È l' organo competente alla direzione esecutiva ed ha il compito di attuare le decisioni del Comitato del Direttivo Regionale e del Comitato Regionale e di dirigere le attività del Sindacato ed i rapporti con il Comitato Esecutivo distrettuale e delle sezioni per il tramite dei Segretari nazionali e del Coordinatore nazionale.

La Segreteria Regionale gestisce l'attività regionale del Sindacato per l'ordinaria amministrazione, ivi compresi i rapporti con gli enti pubblici e privati a livello regionale, le associazioni sindacali similari e le associazioni culturali e no profit.

Sono membri della Segreteria Regionale: il Presidente regionale, il Vice Presidente regionale, il Segretario amministrativo regionale, il Segretario regionale, il Vice Segretario regionale, il

Coordinatore regionale, i Presidenti, i Vice Presidenti, i segretari ed i Vice Segretari di base e delle sezioni.

Compiti del Presidente regionale e Vice Presidente regionale

Il Presidente regionale del Sindacato è garante del rispetto degli articoli statutari e del codice etico, del rispetto delle delibere dell'Assemblea Nazionale, del Comitato Esecutivo Nazionale e dell'Assemblea Regionale.

È membro del Comitato regionale e dei Comitati Esecutivo regionale e nazionale.

E' membro aggiunto della Segreteria Regionale e rappresenta il Sindacato ITAMIL congiuntamente al Segretario regionale nei rapporti con gli enti pubblici e privati del proprio territorio.

Al Presidente regionale, unitamente al Segretario Regionale, spetta la firma degli atti sindacali a livello regionale (atti di nomina, circolari, delibere, convenzioni, accordi, ecc.).

Il Presidente regionale non è responsabile in ambito penale, civile o amministrativo per

eventuali inadempienze ad opera di qualsiasi associato che non rispetti l'ordinamento

giuridico, gli articoli del presente Statuto, i regolamenti interni, e il codice etico.

È il titolare e il corresponsabile legale unitamente al Segretario amministrativo regionale

del conto corrente e delle carte prepagate dietro autorizzazione del Presidente nazionale.

È diretto responsabile dell'organizzazione dei dipartimenti tematici regionali.

Il Presidente regionale sovrintende in particolare all'attuazione delle deliberazioni

Dell'Assemblea e del Comitato Regionale. È il responsabile della custodia delle delibere regionali del Sindacato. È il fiduciario della tutela della privacy e dei dati personali degli iscritti al Sindacato livelloregionale su nomina del direttivo nazionale.

Compiti del Segretario regionale e Vice Segretario regionale

Il Segretario regionale è membro del Comitato regionale e dell'Esecutivo nazionale e Regionale del Sindacato ITAMIL, presiede e coordina i lavori della Segreteria Regionale.

Il Segretario regionale è uno dei portavoce ufficiali del Sindacato e rappresenta nella propria Regione i propri associati, coordinando e presiedendo, di concerto con il Presidente, i comitati distrettuali e le sezioni.

Esprime il Vice Segretario regionale.

Al Segretario regionale, unitamente al Presidente, spettano i rapporti diretti con gli organi di stampa per le comunicazioni a livello regionale, sentito il Direttivo nazionale.

Firma l'accettazione per l'apertura delle Sezioni e dei Comitati Esecutivi distrettuali.

Al Segretario regionale, unitamente al Presidente, spetta la firma degli atti sindacali al livello regionale (atti di nomina, circolari, delibere, convenzioni, accordi, ecc.) che impegnino l'Associazione sia nei riguardi dei soci che dei terzi.

Il Segretario regionale non è responsabile in ambito penale, civile o amministrativo per eventuali inadempienze ad opera di qualsiasi associato che non rispetta l'ordinamento giuridico, gli articoli del presente Statuto, i regolamenti interni ed il codice etico.

Le mansioni specifiche del Vice Segretario regionale verranno disciplinate dal mansionario per l'organizzazione generale del Sindacato e dal codice etico.

Compiti del tesoriere regionale

Si occupa di vigilare e coordinare le attività amministrative del Sindacato. Promuove ed organizza convegni per illustrare il regolamento attuativo per il rimborso delle spese, custodisce tutte le copie relative agli acquisti e/o rimborsi effettuati dai vari iscritti del Sindacato a livello regionale, può avviare dei controlli ispettivi per verificare la regolarità delle procedure di spesa delle varie Segreterie distrettuali e di sezione. Collabora e si informa sulle procedure di verifica con il Collegio dei revisori dei conti e può avvalersi della competenza di uno studio commerciale convenzionato con il Sindacato per la verifica del bilancio (autorizzato dal segretario amministrativo nazionale). È il fiduciario con delibera del Comitato regionale del trattamento dei dati personali degli iscritti. Custodisce e compila il registro entrate e uscite del Sindacato a livello regionale.

Compiti del Coordinatore e Vice coordinatore regionale

Il Coordinatore regionale è il responsabile dell'organizzazione congressuale del Sindacato a livello di caserma. Ha la funzione di "aggregare e organizzare", eventi ludici e culturali a favore dei propri iscritti. Collabora con la Segreteria distrettuale per porre in essere iniziative e convenzioni utili a livello locale per migliorare la qualità della vita degli associati.

Collabora per l'organizzazione degli eventi con il Portavoce e con il Direttore della comunicazione. È fiduciario con delibera del direttivo nazionale del trattamento dei dati personali degli iscritti.

Il Vice Coordinatore di Sezione coadiuva il Coordinatore nazionale nelle attività di carattere generale del Sindacato e lo sostituisce se impossibilitato. Su mandato del Coordinatore sostiene le attività dei Congressi organizzati dai Comitati regionali.

La Segreteria distrettuale

La Segreteria distrettuale opera nell'ambito delle direttive generali del Sindacato ed è organo esecutivo del Comitato Esecutivo regionale.

Attua le linee guida ed i deliberati a livello cittadino e/o provinciale e coordina tutte le Sezioni costituite in un Comune. Laddove sia presente una sola caserma, la Sezione acquisirà le stesse competenze di una Segreteria distrettuale

È composta da 3 a 5 delegati eletti e nomina, al suo interno e a seguito di votazione, il Presidente cittadino (di base), il Vice Presidente distrettuale, il Segretario distrettuale, il Vice Segretario distrettuale, il Coordinatore distrettuale, il Vice coordinatore, il Segretario Amministrativo e/o tesoriere distrettuale.

Elabora la linea di condotta sindacale cittadina e cura, per la parte di sua competenza, la propaganda ed il proselitismo e mantiene i rapporti con i Segretari di Sezione e con il Segretario regionale.

Il Presidente distrettuale, d'intesa col Segretario distrettuale e previa comunicazione agli organi regionali, convoca la Segreteria distrettuale almeno una volta l'anno, provvede all'azione di proselitismo, di informazione, propaganda e tesseramento sul posto di lavoro.

Supporta i propri iscritti per quanto riguarda l'informazione e l'ausilio e coordina le Sezioni per trattare tutte le materie di competenza e vigila sull'applicazione degli accordi.

Il Presidente autorizza la costituzione della Sezione nel proprio territorio informando la Segreteria Regionale.

Organizza le assemblee della Sezione sindacale e, previa autorizzazione degli organi Statutari di competenza, organizza attività ludiche, sportive e ricreative per il personale iscritto ed i loro familiari.

Informa la Segreteria distrettuale nel caso in cui uno o più soci si trovino in particolare stato di indigenza o riscontri problematiche familiari o sanitarie di carattere eccezionale.

Tutti gli appartenenti al Comitato di Sezione del Sindacato sono membri ed elettori all'Assemblea Nazionale dei soci.

Il Presidente è il fiduciario del trattamento dei dati personali degli iscritti a livello distrettuale su nomina del Comitato generale di presidenza.

Compiti del Presidente e Vice Presidente distrettuale

Il Presidente distrettuale del Sindacato è garante del rispetto degli articoli statutari e del codice etico, del rispetto delle delibere dell'Assemblea Nazionale, del Comitato Esecutivo Nazionale e dell'Assemblea Regionale.

Al Presidente distrettuale, unitamente al Segretario distrettuale spetta la firma degli atti sindacali a livello di Sezione (atti di nomina, circolari, delibere, convenzioni, accordi, ecc.).

Il Presidente distrettuale non è responsabile in ambito penale, civile o amministrativo per eventuali inadempienze ad opera di qualsiasi associato che non rispetti l'ordinamento giuridico, gli articoli del presente Statuto, i regolamenti interni, e il codice etico.

È il responsabile della custodia delle delibere regionali del Sindacato ed è il fiduciario della tutela della privacy e dei dati personali degli iscritti al Sindacato a livello regionale su nomina del Direttivo Nazionale.

Compiti del Segretario e Vice Segretario distrettuale

Il Segretario distrettuale è uno dei portavoce ufficiali del Sindacato e rappresenta nella propria città e provincia i propri associati, coordinando e presiedendo le sezioni di concerto con il Presidente.

Presiede e coordina i lavori della Segreteria distrettuale ed esprime il Vice Segretario distrettuale che lo sostituisce in caso di assenza.

Al Segretario, unitamente al Presidente, spettano i rapporti diretti con gli organi di stampa per le comunicazioni a livello cittadino, sentito il parere del Segretario regionale.

Firma l'accettazione per l'apertura delle Sezioni.

Al Segretario unitamente al Presidente, spetta la firma degli atti sindacali a livello cittadino e/o provinciale (atti di nomina, circolari, delibere, convenzioni, accordi, ecc.) che impegnino il Sindacato sia nei riguardi dei soci che dei terzi.

Il Segretario distrettuale non è responsabile in ambito penale, civile o amministrativo per eventuali inadempienze ad opera di qualsiasi associato che non rispetta l'ordinamento giuridico, gli articoli dello Statuto, i regolamenti interni ed il codice etico.

Compiti del Segretario amministrativo distrettuale

Si occupa di vigilare e coordinare le attività amministrative del Sindacato a livello distrettuale. Promuove ed organizza convegni per illustrare il regolamento attuativo per il rimborso spese, custodisce tutte le copie relative agli acquisti e/o rimborsi effettuati dai vari iscritti del Sindacato a livello regionale, può avviare dei controlli ispettivi per verificare la regolarità delle procedure di spesa delle varie Sezioni.

È il fiduciario con delibera del direttivo nazionale del trattamento dei dati personali degli iscritti. Custodisce e compila il registro entrate e uscite del Sindacato a livello distrettuale.

Sezione sindacale

La Sezione sindacale è la struttura elementare del Sindacato, essa può essere costituita inogni luogo di servizio a partire da un minimo di 5 iscritti.

Con meno di 5 iscritti la sezione e da considerarsi provvisoria.

Alla Sezione sindacale appartengono i militari in servizio (effettivo e non, di stanza otemporaneamente assegnati) dell'Esercito Italiano, senza differenze di Grado o di Ruolo,iscritti regolarmente al Sindacato.

Il Presidente della Sezione è il responsabile del trattamento dei dati personali degli iscrittia livello di sezione su nomina del Direttivo Nazionale.

La Sezione sindacale è presieduta dal Presidente di Sezione che ha la direzione della sezione nella propria caserma.

Ha il compito di attuare le decisioni del Comitato del Direttivo regionale e del Comitato di base. Sono membri della Sezione cittadina: il Presidente di Sezione, il Vice Presidente di Sezione il Segretario di Sezione, il Vice Segretario di Sezione, il Tesoriere di Sezione, Il Coordinatore e Vice coordinatore di Sezione.

Compiti del Presidente e Vice Presidente di Sezione

Il Presidente di Sezione del Sindacato è garante del rispetto degli articoli statutari e del codice etico, del rispetto delle delibere dell'Assemblea Nazionale, del Comitato Esecutivo Nazionale e dell'Assemblea Regionale e distrettuale.

Al Presidente di Sezione, unitamente al Segretario di Sezione, spetta la firma degli atti sindacali a livello di Sezione (atti di nomina, circolari, delibere, convenzioni, accordi, ecc.).

Il Presidente di Sezione non è responsabile in ambito penale, civile o amministrativo per eventuali inadempienze ad opera di qualsiasi associato che non rispetti l'ordinamento giuridico, gli articoli dello Statuto, i regolamenti interni, e il codice etico.

È il responsabile della custodia delle delibere regionali del Sindacato ed è il fiduciario della tutela della privacy e dei dati personali degli iscritti al Sindacato a livello sezionale su nomina del Direttivo Nazionale.

Il Segretario e Vice Segretario di Sezione

Il Segretario di sezione presiede e coordina i lavori della Segreteria ed è uno dei portavoce ufficiali del Sindacato, rappresenta nella propria sezione all'interno della propria caserma, e i propri associati, coordinando e presiedendo la Sezione di concerto con il Presidente.

Esprime il Vice Segretario di Sezione che lo sostituisce in caso di assenza.

Al Segretario unitamente al Presidente, spetta la firma degli atti sindacali a livello di Sezione (atti di nomina, circolari, delibere, convenzioni, accordi, ecc.) che impegnino il Sindacato sia nei riguardi dei soci che dei terzi.

Il Segretario di sezione non è responsabile in ambito penale, civile o amministrativo per eventuali inadempienze ad opera di qualsiasi associato che non rispetta l'ordinamento giuridico, gli articoli dello Statuto, i regolamenti interni ed il codice etico.

È fiduciario con delibera del Direttivo Nazionale del trattamento dei dati personali degli iscritti.

Compiti del tesoriere di Sezione

Si occupa di vigilare e coordinare le attività amministrative del Sindacato della propria Sezione.

Promuove ed organizza convegni per illustrare il regolamento attuativo per il rimborso delle spese, custodisce tutte le copie relative agli acquisti e/o rimborsi effettuati dai vari iscritti del Sindacato a livello di Sezione, custodisce e compila il registro entrate e uscite del Sindacato a livello di Sezione.

Compiti del Coordinatore e Vice coordinatore di sezione

Il Coordinatore di Sezione è il responsabile dell'organizzazione congressuale del Sindacato a livello di caserma. Ha la funzione di aggregare, organizzando eventi ludico culturali a favore dei propri iscritti. Collabora con la Segreteria di base per porre in essere iniziative e convenzioni utili a livello locale per migliorare la qualità della vita degli associati.